the Lady of the house speaking

Decant in your own dishes and lie – a Christmas Story

 Perché non importa quanto tempo si abbia a disposizione, di quali impegni improrogabili siano colme le giornate, quanti i regali di Natale mancanti: a Dicembre iniziano le cene con gli amici.
Cene plurali perché ovviamente non è che viva in una reggia e possa ospitare più di dieci persone. Dieci persone che altrettanto ovviamente non riuscirò mai a far sedere tutte intorno ad un tavolo. Ma un po’ accampati sul divano, sui cuscini per terra, sulle sedie pieghevoli IKEA che J è andato prontamente a recuperare 5 minuti prima dell’ora pianificata.
Alla fine il finger food fa sempre un po’ figo.
Soprattutto se proposto da una Milanese in Svezia.
E cercando di non ripetere esattamente lo stesso menù, via una cena, via due, …

On the radio Daisy, Laura Marling
Leafing through Pomodori verdi fritti al caffè di Whistle Stop, Fannie Flagg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...