cose che non voglio scrivere

194

 Ci sono cose di cui non vogliamo parlare.
O meglio, ci sono cose di cui dovremmo parlare ma che teniamo nascoste.
Per paura. Perché caldamente sconsigliato da qualcuno più in alto che dovrebbe proteggerci.
Perché in Svezia chiunque può sapere senza problemi dove abiti e con chi abiti.
Indirizzo. Numero civico. Interno.
Perché probabilmente nessuno ci crederebbe.
Anche se abbiamo le prove. E-mails, perché l’intelligenza non è per tutti.
Sono convinta che succeda a tutti, uomini, donne, x.
Se non è grave (?), spesso taciuto con un misunderstanding.
Altre volte con un culture clash.
Stronzate.
A volte senti una risata e vorresti soffocarla lì sul nascere.
Altre cerca di lanciarti un’occhiataccia e ne uccidi l’intento con un solo sguardo. Poi impari a guardare nel vuoto e persino i tuoi occhi aiutano a non vedere.
Vai avanti così. Uno, due anni.
Nascondi quello che provi perché tanto hai già scelto di tacere.
Ti viene la nausea per quella scelta, ma sei adult* e responsabile.
Poco importa lo stress, l’ansia, gli attacchi di panico.
Poco importa se invece di fare qualcosa di concreto ti consigliano uno psicologo. Puoi far finta di niente. Diventi asettic*. Sempre vigile.
Ma quando una situazione di stress tenta di riemergere, annunci che no, stavolta non farai finta di niente. E no, non andrai a quel meeting.
F****** l’essere professionali.
Scrivi su un blog che non porta nemmeno un accenno del tuo nome.
E conti i giorni che ti separano dalla libertà.
194, per l’esattezza.
Un piccolo sforzo.




On the radio You don’t own me, Leslie Gore
Leafing through Women and Madness, Phyllis Chesler

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...